9 marzo: Internet of Things e SmartHome, tendenze e scenari – Parole allo Share

9 marzo: Internet of Things e SmartHome, tendenze e scenari – Parole allo Share

Parole allo Share” è la rassegna di incontri scientifico divulgativi dello Share Makerspace di Cusano Milanino. Ogni venerdì sera ci incontriamo per discutere degli argomenti tecnologici più caldi, soddisfare la nostra voglia di conoscenza e fare networking nell’area del Nord Milano.

Gli incontri si terranno alla sede dell’associazione Share Makerspace a Cusano Milanino in via Zucchi 39/G (area ex-Gerli). L’appuntamento è aperto a tutti, ogni venerdì dalle 19.30 per due mesi. Ogni incontro sarà preceduto da un breve aperitivo e poi dalle 20.30 alle 21.30 parleremo dell’argomento scelto. L’incontro è gratuito per gli associati e la tessera costa 10 euro.

L’argomento del 9 marzo: Internet of Things e SmartHome, tendenze e scenari

Non solo persone connesse ad Internet, ma sempre più spesso cose connesse ad Internet. Costruiamo le case intelligenti e stiamo entrando in un futuro dove la rete pervaderà ancora di più la quotidianità, con automobili connesse, abitazioni ed elettrodomestici che si adattano alle nostre esigenze. Il mercato è attivo e i prodotti sono tanti: IOT, Smarthome, Zigbee, Zwave, 5G… dietro a questo proliferare di sigle c’è un mercato di soluzioni affascinamenti ma che stenta a decollare. Troppi prodotti? Poca conoscenza? Prezzi alti? Oppure stanno tutti aspettando la killer application che arriverà e spazzerà via tutto?

Discuteremo di quali solo le aspettative dei consumatori, quali le difficoltà degli operatori di questo mercato, se ci potranno essere spazi per le nuove start-up oppure se i grandi operatori OTT si prenderanno tutta la torta.

Il relatore: Luigi Donzelli

Luigi ha lavorato per 22 anni nel mondo ICT, inizialmente in aziende internazionali e in Fastweb dal 2000, per poi cercare nuovi stimoli in un settore per lui completamente nuovo, il Marketing, nel quale dal 2015 lavora come Product Manager. In ambito Marketing Luigi si occupa di arricchire i contenuti dell’offerta Fastweb lavorando sui progetti innovativi aziendali, tra quali i servizi SmartHome, e partecipando all’Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano.

2 Marzo: Il vetro può essere tecnologico – Parole allo Share

2 Marzo: Il vetro può essere tecnologico – Parole allo Share

E’ iniziata settimana scorsa la rassegna di incontri “Parole allo Share”, serate informali di chiacchiera e divulgazione scientifica, per discutere degli argomenti tecnologici più caldi, soddisfare la propria voglia di conoscenza e fare networking nell’area del Nord Milano.

Gli incontri si terranno alla sede dell’associazione Share Makerspace a Cusano Milanino in via Zucchi 39/G (area ex-Gerli). L’appuntamento è aperto a tutti, ogni venerdì dalle 19.30 per due mesi. Ogni incontro sarà preceduto da un breve aperitivo e poi dalle 20.30 alle 21.30 parleremo dell’argomento scelto. L’incontro è gratuito per gli associati e la tessera costa 10 euro.

L’argomento del 2 marzo: Il vetro può essere tecnologico

Un materiale antico, che l’uomo conosce da migliaia di anni, oggi rinasce. Il vetro diventa fibra di vetro e viene utilizzato per scopi assai diversi rispetto al classico vetro. Inoltre, sapevate che il vetro può anche cambiare colore con l’elettricità? Ci sono poi dei vetri durissimi che si chiamano Gorilla Glass, come sono fatti? Perché sono così resistenti. E come funzionano gli schermi touch? Il prossimo incontro è dedicato alle nuove applicazioni del vetro, perché anche su un materiale vecchio di migliaia di anni c’è della tecnologia nuova da applicare.

Il relatore: Claudio Bernabucci

Ce ne parla Claudio Bernabucci, artigiano e impreditore nel settore del vetro.

 

Scopri il programma di Parole allo Share

 

23 Febbraio: Bitcoin e le altre criptovalute, PAROLE ALLO SHARE

23 Febbraio: Bitcoin e le altre criptovalute, PAROLE ALLO SHARE

Il prossimo venerdì 23 febbraio 2018, si inaugura la rassegna di incontri “Parole allo Share“, serate informali di chiacchiera e divulgazione scientifica, per discutere degli argomenti tecnologici più caldi, soddisfare la propria voglia di conoscenza e fare networking nell’area del Nord Milano.

Gli incontri si terranno alla sede dell’associazione Share Makerspace a Cusano Milanino in via Zucchi 39/G (area ex-Gerli). L’appuntamento è aperto a tutti, ogni venerdì dalle 19.30 per due mesi. Ogni incontro sarà preceduto da un breve aperitivo e poi dalle 20.30 alle 21.30 parleremo dell’argomento scelto. L’incontro è gratuito per gli associati e la tessera costa 10 euro.

Venerdi 23 parleremo delle criptovalute, le nuove monete digitali che esistono solo grazie ad Internet e che solo su Internet possono essere scambiate.

L’argomento del 23 febbraio: I bitcoin e le altre criptovalute

C’è chi dice che è la nuova bolla dei tulipani. Chi dice che è una truffa e bisogna starci lontano il più possibile. Il linciaggio mediatico subito dai bitcoin e il mondo delle cryptovalute negli ultimi mesi è stato molto forte. La maggior parte degli annunci su Google e su Facebook promettono rapidi guadagni stratosferici.

Ma cosa c’è veramente dietro il bitcoin? E cosa è una blockchain? Discuteremo in maniera semplice e oggettiva di questo tema complesso e affascinante evidenziando gli aspetti più nascosti e generalmente ignorati dai mass media.

Il relatore: Andrea Bellacicca

Andrea è appassionato da sempre di elettronica digitale e programmazione, ha preso il dottorato in fisica discutendo una tesi sui materiali intelligenti per biomimetica, elettronica deformabile, robotica soffice e 4D printing. Successivamente ha collaborato con la startup Manifattura Macchine Soffici per sviluppare oggetti di design sfruttando materiali di nuova generazione e integrati col mondo IoT. Attualmente ha un assegno di ricerca presso l’ospedale Humanitas per per analizzare e modellizzare il cervello umano sfruttando algoritmi di
intelligenza artificiale. Da un anno a questa parte lavora come trader nel mondo di bitcoin, blockchain e cryptovalute maturando una grande conoscenza del settore e della tecnologia.

Vai al programma di Parole allo Share

 

Parole allo Share, condividiamo il fare e il sapere

Parole allo Share, condividiamo il fare e il sapere

“Parole allo Share” è la rassegna di incontri curata dall’associazione Share Makerspace. Sono incontri divulgativi, scientifici e pop, per chiacchierare di tecnologia, social network, economia, smart home e altro ancora.

A Cusano Milanino a partire dal 23 febbraio 2018 per 2 mesi, ogni venerdì dalle 19:30 alle 21:30 stimoleremo la vostra curiosità e sete di conoscenza.

 

“PAROLE ALLO SHARE” PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

QUANDO: TUTTI I VENERDI DALLE 19.30 alle 21.30

DOVE: All’associazione SHARE MAKERSPACE a Cusano Milanino, Via Zucchi 39/G

QUANTO: INGRESSO GRATUITO – Tessera associativa 10 EURO

 

VEN 23/02 – Bitcoin e le altre criptovalute
Andrea Bellacicca

Bolla? Truffa? Cosa c’è veramente dietro il bitcoin? E cosa è una blockchain? L’incontro si pone l’obiettivo di discutere in maniera semplice e oggettiva di questo tema complesso e affascinante evidenziando gli aspetti più nascosti e generalmente ignorati dai mass media. Ce ne parla Andrea Bellacicca trader esperto di criptovalute, dottore in fisica e attualmente al lavoro su progetti di Intelligenza Artificiale.

VEN 02/03 – Il vetro può essere tecnologico
Claudio Bernabucci

Un materiale antico, che l’uomo conosce da migliaia di anni, rinasce. Claudio Bernabucci, artigiano e impreditore nel settore del vetro, racconta le nuove lavorazioni e i nuovi utilizzi che può avere un vetro tecnologico.

VEN 09/03 – Internet of Things e smart home, tendenze e scenari
Luigi Donzelli

Luigi Donzelli, professionista nel marketing di Fastweb e membro dell’osservatorio sulla diffusione della smart home e internet of things, illustra gli scenari e le possibilità degli oggetti interconnessi per le aziende e per gli utenti consumer.

VEN 16/03 – Start up, le persone al centro delle aziende
Matteo Bogana

Consigli utili e suggerimenti per neo-imprenditori e startupper per avere migliori prospettive di crescita, a cura di Matteo Bogana, consulente del lavoro specializzata in start up.

VEN 23/03 – Idee virali, i contenuti che hanno successo online
Paolo Bottazzini

Quali sono le caratteristiche dei contenuti che hanno maggiori probabilità di diffondersi online? Ce ne parla Paolo Bottazzini, filosofo e imprenditore che si occupa di media digitali dal 1999, è esperto in motori di ricerca, social network e big data.

VEN 30/03 – Grafene e nano particelle, come cambia la fisica nel piccolissimo
Martina Basini

Martina Basini, ricercatrice presso L’Università di Milano, ci spiega come funziona la fisica delle nano particelle e come sono fatti alcuni nuovi materiali come il grafene.

VEN 06/04 – Cosa sono i big data e come si possono utilizzare
Stefano Pateri

Quando la tecnologia produce miliardi di dati, capirli e usarli diventa più difficile. Stefano Pateri, responsabile digital media per Akamai, ci spiega cosa sono e che servizi si possono realizzare con i big data.

VEN 13/04 – Il volo elettrico e la mobilità personale nel contesto urbano
Pietro Terzi

Parliamo di volo elettrico con Pietro Terzi, progettista, costruttore e pilota di aerei acrobatici. Uno sguardo sui progetti in corso e alcune considerazioni sui possibili sviluppi.

VEN 20/04 – Sentieri_Metropolitani, riscoprire le città
Gianluca Migliavacca e Gianni Biondillo

Gianluca Migliavacca è architetto ed esperto di trekking e Gianni Biondillo è architetto e scrittore, insieme ci raccontano come si può riscoprire una città attraverso dei percorsi alternativi muovendosi tra le intimità delle Metropoli.

 

Locandina della rassegna di incontri Parole allo Share

Clicca sulla locandina di Parole allo Share per scaricare il PDF con il programma della rassegna

 

Lo stato dell’arte della computer grafica

Lo stato dell’arte della computer grafica

L’uomo in questo video non è mai esistito, eppure sembra reale. E stato completamente generato al computer con Snappers MocapsSnappers è uno studio di animazione di fascia alta che fornisce servizi sui personaggi per videogiochi e film. Ultimamente i ragazzi di Snappers sono saliti alla ribalta per il loro sistema pionieristico di rendering in tempo reale. Come si vede nel video, il modello grafico tridimensionale creato, perfetto nei dettagli, può essere controllato dal designer in tempo reale direttamente col mouse. Può muovere le labbra, tirargli le guance, fargli roteare gli occhi e controllare ogni dettaglio dell’espressione.

Le capacità di questo software sono impresionanti e se si tiene conto che è compatibile con la maggior parte di framework per la realizzazione di videogiochi e con vari software di animazione si può immaginare che presto i videogiochi saranno sempre più realistici.

Godetevi il video:

[via neatorama.com]

Finalmente una stampante 3D che fa le cose lisce, senza le tipiche imperfezioni

Finalmente una stampante 3D che fa le cose lisce, senza le tipiche imperfezioni

E’ arrivata, o meglio, sta per arrivare visto che si tratta di una campagna di crowfunding, una stampante 3D che prova a risolvere il problema delle imperfezioni tipiche della stampa tridimensionale: le righe degli strati di materiale che inevitabilmente rendono i pezzi realizzati un po’ grezzi.

Quello che si fa, talvolta, per rendere lisci i prodotti stampti in 3D è utilizzare dei vapori di acetone per lisciare l’oggetto. La procedura è semplice ma richiede un po’ di attenzione, quindi ecco arrivare una raccolta fondi per produrre una stampante 3D che faccia da sola questa lavorazione.

In pratica alla stampante, che si chiama Polysher,  è stato aggiunto un involucro che la chiude ermeticamente ed un nebulizzatore che genera un aerosol di un particolare alcool capace di lisciare l’oggetto stampato. Il materiale che utilizza, però, non è il comune PLA o ABS, ma è un materiale che si chiama PolySmooth, molto simile al PLA e che viene lisciato dall’alcool isopropilene o da etanolo nebulizato.

Il risultato è molto interessante:

La campagna di crowdfunding ha giù superato la soglia per far partire il progetto, fissata a 100.000$ e, a 7 giorni dalla fine, è arrivata addirittura ad oltre 370.000$. Bravi!
[via kickstarter.com]

photo original 1

c5dcb73894b1d291fc407900cd935473 original

22ed847e700cfa534ec7d2d3add57055 original

18a98c70110aa7afd78c2c3213e129ce original

efe86390c31b81de89281c48202ad013 original

38a88285f4fdc5bf3f5c4a73b296d22c original

16eee8daf1e948ec76ec9b611844ec55 original

22534aca36ad95876732912512730c21 original

42ea2a5606beef9471e336ae0d741ae8 original