PROTOTIPA

DECIDI

REPLICA

Siamo aperti lunedì e mercoledì dalle 21.00 alle 23.00 e venerdì dalle 17.00 alle 19.00


Qualcuno conosce produttori/assemblatori di schede elettroniche per passare da prototipi a prodotti? Abbiamo in cantiere alcuni progetti e cerchiamo qualche bravo fornitore. Grazie! ... di piùdi meno

Guarda su Facebook

I MAKERS

“I maker costituiscono un movimento culturale contemporaneo, che rappresenta un’estensione su base tecnologica del tradizionale mondo del fai da te. Tra gli interessi tipici dei maker vi sono realizzazioni di tipo ingegneristico, come apparecchiature elettroniche, realizzazioni robotiche, dispositivi per la stampa 3D, e l’uso di apparecchiature a controllo numerico, ma anche attività più convenzionali, come lavorazione del metallo, del legno e dell’artigianato tradizionale”

“ La controcultura maker è fortemente legata al movimento dell’open source. I suoi sostenitori ritengono che la cultura dei maker può essere alla base di nuovi processi di innovazione tecnologica e produttiva, emergenti dal basso e dispiegantisi su piccola scala. La riutilizzazione dei risultati, grazie all’adozione di licenze libere, potrebbe permettere di innescare importanti effetti virtuosi, in cui comunità crescenti di maker sperimentano nuovi approcci alla produzione basati su tecnologie a basso costo, anche su piccolissima scala o per un unico esemplare, fino a prefigurare una nuova rivoluzione industriale”. Wikipedia

CHI SIAMO

Lo Statuto

Scarica lo statuto
della nostra associazione.

Dove siamo

Se vuoi venirci a trovare,
noi siamo qui!

Le quote

Se vuoi unirti a noi,
qui trovi tutte le informazioni!

Le macchine

Qui puoi vedere le nostre macchine
e capire cosa potrai utilizzare!
Creare uno spazio nel quale condividere delle idee nasce dopo aver visto le potenzialità della stampa 3D. Questo mi ha spinto verso un nuovo mondo fatto di makers, che grazie alla loro creatività, al loro ingegno e alle loro competenze, sono in grado di realizzare dei prototipi funzionanti o dei prodotti finiti, con dei costi notevolmente più bassi rispetto alla prototipazione più classica utilizzata ancora nella maggior parte delle aziende.

Incontrare giovani laureati e trovarci in sintonia sul progetto, ci ha permesso di fare nascere l’associazione “Share Maker Space Cusano”.

Lo spazio si trova all’interno di un vecchio stabilimento tessile la “Gerli Rayon”, chiuso negli anni ’70, che in seguito ad una lottizzazione, ha visto nascere nuove imprese artigiane. Come artigiano tessile nato dalle ceneri della “Gerli Rayon”, ho pensato subito a come uno spazio creativo potesse aiutare le piccole imprese.

Così ho pensato di creare una rete tra gli amici imprenditori, chiedendo di mettere a disposizione dei makers i loro macchinari industriali per poter realizzare i progetti che all’interno del makerspace sarebbero impossibili. In questo modo si sostengono le idee e si aprono gli orizzonti.

Alla domanda che mi viene rivolta “…si ma cosa fate?”, normalmente rispondo “non lo so”.

Siamo un’associazione e come tale richiede la partecipazione degli associati alle attività. Noi abbiamo creato un contenitore ma saranno gli associati a valorizzarlo, utilizzando le tecnologie disponibili e mettendo a disposizione degli altri le proprie competenze.

Non penso solo a ingegneri, architetti e designers, ma anche a chi al momento non ha un occupazione ma che grazie ai corsi che terremo (gratuiti per disoccupati e inoccupati), possono crearsi nuove opportunità o inventarsi un nuovo lavoro. Roberto Befera

Fondatore, Share Makerspace Cusano